Reato di clandestinità: no preventivo di Onu e Vaticano

Vaticano e Onu contro l’Italia. O meglio, contro il governo. La proposta di introdurre il reato di clandestinità continua ad accendere la polemica. Per prima è intervenuta Louise Arbur, alto commissario per i rifugiati delle Nazioni Unite, rinnovando l’allarme per il presunto aggravarsi di fenomeni quali l’intolleranza e la xenofobia in Italia. “In Europa – ha detto – sono fattore di enorme preoccupazione le politiche repressive, così come gli atteggiamenti xenofobi e intolleranti, nei confronti dell’immigrazione clandestina e delle minoranze neglette. Esempio di queste politiche e di questi atteggiamenti sono la recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione clandestina e i recenti attacchi contro campi rom a Napoli e Milano”. Analoga posizione espressa dal cardinale Angelo Bagnasco che si è espresso in maniera contraria ai centri di permanenza temporanea, auspicando che “siano davvero temporanei”. Ed ha aggiunto: “Gli immigrati sono una risorsa per le società in cui lavorano, qualunque sia il loro status legale, ed è loro diritto che venga affrontato il problema della separazione familiare, temporanea o prolungata”. La reazione del governo italiano non si è fatta attendere. Prima attraverso le parole dell’ambasciatore italiano all’Onu, Giovanni Caracciolo di Vietri (“Il nostro Paese è da sempre in prima linea contro il razzismo, la xenofobia e l’intolleranza”), poi con la nota diffusa dalla Farnesina che sottolinea come sia inopportuno e prematuro parlare di interventi che ancora non sono stati adottati ma semplicemente discussi e sottoposti al dibattito. “Esprimere valutazioni premature su proposte che ancora il Parlamento italiano non ha discusso desta sorpresa, ma non condizionerà il dibattito politico nazionale, che sarà come sempre trasparente (continua)

Lascia un commento

Archiviato in Articoli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...