Effetti dell’antipolitica

 Prima o poi sarebbe successo. Meglio poi, ovviamente. Ed invece eccolo qui, prima di quanto avremmo immaginato. L’effetto antipolitica ha colpito in pieno petto i bolognesi: speriamo che abbiano almeno il giubbino antiproiettile, altrimenti si faranno davvero male.

Intervista rilasciata dal futuro candidato a sindaco di Bologna, Beppe Maniglia (nella foto). “Il mio programma è in movimento: ho aperto un blog dove sono già indicati diversi punti. Ma c’è ancora spazio per altre idee e altre proposte. Voglio fare il sindaco per fare la rivoluzione in città. Tolgo i semafori e non ci saranno più. Aprirò tutte le strade e toglierò la sosta a pagamento, tutti potranno girare dove vogliono e il centro tornerà a vivere. Ai poveri cambierò lo scaldabagno e i fornelli: sono quelli che inquinano. Porterò il mare in piazza, ne parleranno nel mondo. Ci sarà un’enorme piscina con le onde e l’acqua di mare, e le strade intorno saranno ricoperte di sabbia, con ombrelloni e cabine. Al Parco nord sorgerà un villaggio per gli anziani perché nessuno sa dove metterli, con tutti i comfort possibili”.

Lascia un commento

Archiviato in Articoli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...